Warning: session_start() [function.session-start]: Cannot find save handler user in /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc on line 1161

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc:1161) in /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc on line 759

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc:1161) in /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc on line 760

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc:1161) in /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc on line 763

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc:1161) in /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc on line 764

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc:1161) in /home/partito-pirata/public_html/includes/bootstrap.inc on line 786
Il "pizzo" ad una radio libera | cultura libera. revisione dei brevetti. privacy.

Il "pizzo" ad una radio libera

radioC'è una radio web libera a Centocelle, nella capitale, a due minuti dal Casilino, proprio vicino alla sede del Partito Pirata romano: si chiama RadioSonar. Fino a ieri ha mandato in rete musica ma soprattutto ha raccontato le vite e i problemi di chi abita in questo pezzo di città. Ora a qualcuno è venuto in mente di chiedere il "pizzo" – l’ennesimo “pizzo“ - a questa radio, ed è stata oscurata a tempo indeterminato. Sì, ci crediate o no, Radiosonar.net non trasmette più. Alla pagina Web della piccola emittente c’è un freddo comunicato che spiega poco: “Il sito è sospeso a tempo indeterminato per motivi burocratici. Inoltre sono sospese le trasmissioni. Ci vediamo tutti sabato 13 novembre al Centro sociale S. Papiers, via Carlo Felcie 69, dalle 18 fino alle 3 con ingresso a sottoscrizione per aiutarci a sostenere eventuali spese legali”. E di “spese legali”, probabilmente Radio Sonar ne dovrà affrontare molte. Perché i suoi server sono stati spenti qualche giorno fa, a causa di una ridicola sollecitazione economica del "SCF – Consorzio fonografici". Vogliono soldi, altri soldi dalla radio per la musica che manda in rete. E pensare che trasmettevano da 6 anni... Di più: la radio già pagava un contributo nei confronti della Siae, che di fatto – lo sanno tutti - è un ente corporativo a scopo di lucro. Ora, i ragazzi e le ragazze dell’emittente, devono sobbarcarsi un'ulteriore spesa di 800 euro per continuare a trasmettere. A conti fatti, dunque, non uno, ma addirittura due enti si sono messi a chiedere il “pizzo” in cambio della possibilità di trasmettere. Perché di fatto di pizzo si tratta. Ci chiediamo come la gravità della situazione non solleciti i giuristi di tutti gli schieramenti a risolvere questa vecchia faccenda. Vecchia sì, perché è dal 1945 che avrebbero dovuto mettere fine a tutto questo. Siamo di fronte a uno dei pochi casi di diritto corporativo ancora rimasti dai tempi della Liberazione. Ma in un periodo in cui qualcuno riscopre “Giovinezza” non si può dare nulla per scontato.


Fatal error: Unknown: Cannot find save handler mm in Unknown on line 0