Liberate il Wi-MAX Google Bombing

Liberate il Wi-MAX


Introduzione

Se siete interessati al Wi-Fi od al Wi-MAX, e vedete in queste tecnologie la possibilità di portare Internet là dove finora non è potuta arrivare, allora aiutateci: queste tecnologie stanno per esserci scippate dai soliti oligopolisti ed il nostro sogno di libertà potrebbe svanire in una nuvola di fumo.

 

sono già state raggiunte le 120mila firme potete aggiungere la vostra

qui

  

 

Wi-Fi e Wi-MAX come strumento di libertà

Fino ad oggi, per collegare un nuovo utente ad Internet è sempre stato necessario fare arrivare fino a casa sua un cavo in rame (come quello del telefono) od in fibra ottica. Questo vuol dire che per collegare ad Internet un cittadino che abiti lontano dai principali punti di accesso ad Internet può essere necessario stendere chilometri di cavo e spendere cifre esorbitanti. Per questo motivo, quasi tutta la popolazione italiana che vive lontano dalle grandi città è sempre rimasta esclusa da questa tecnologia e da tutti i vantaggi che essa comporta (ad esempio l'abbattimento dei costi di comunicazione voce che sono resi possibili dall'uso di sistemi VoIP come Skype o Gizmo).


La necessità di stendere del cavo ha creato dei problemi enormi anche a chi abita in città. Dato che stendere nuovi cavi in città comporta dei lavori di costo molto elevato (ottenere licenze, spaccare strade, stendere cavi, chiudere strade, etc.), in pratica tutti gli operatori, tranne Fastweb, si limitano a noleggiare i cavi esistenti da Telecom. Telecom sa di agire in regime di monopolio e fa i prezzi che vuole, a tutto svantaggio del mercato.

Testi Pirandello Deledda

Per stringenti motivi giuridici , il PP ritiene che l'Accordo del 1994 sugli aspetti dei diritti di proprietà intellettuale attinenti al Commercio (TRIPS) non comporti modifiche all'art.25 della legge 22 aprile 1941 n.633 e successive modificazioni (durata del diritto di autore di 70 anni solari dalla sua morte ) e che il punto di vista della SIAE al di fuori della legge non costituisca di per sé fonte di diritto. Pertanto il PP – che oltretutto ritiene già eccessivo il periodo di 70 anni – prende l'iniziativa di pubblicare i testi di Grazia Deledda e di Luigi Pirandello, i cui diritti sono scaduti il 31 dicembre 2006, come atto di impegno civile teso a dimostrare che la SIAE non può burocraticamente decidere un ulteriore allungamento del periodo di tutela .

Ringraziamo Liber Liber per averci gentilmente concesso di usufruire del loro eccellente lavoro di digitalizzazione dei testi.

Sono disponibili direttamente dal ns sito i testi:

Così è (se vi pare) L. Pirandello -file txt

Così è (se vi pare) L. Pirandello -file PDF

Il fù Mattia Pascal L. Pirandello -file txt

Canne al vento G. Deledda -file PDF

Canne al vento G. Deledda -file txt

altri testi sia di Pirandello che di Deledda potete scaricarli direttamente dal sito di

logo di LiberLiber che ringraziamo vivamente

Liberi Pirandello e Deledda

Da domani sarà possibile scaricare liberamente dal ns sito alcuni testi di L. Pirandello e G. Deledda.

Sul sito sarà chiaramente indicato il download per i testi in file pdf e txt.

I testi ci sono stati gentilmente concessi da Marco Calvo di LiberLiber che ringraziamo cordialmente.

Per stringenti motivi giuridici , il PP ritiene che l'Accordo del 1994 sugli aspetti dei diritti di proprietà intellettuale attinenti al Commercio (TRIPS) non comporti modifiche all'art.25 della legge 22 aprile 1941 n.633 e successive modificazioni (durata del diritto di autore di 70 anni solari dalla sua morte ) e che il punto di vista della SIAE al di fuori della legge non costituisca di per sé fonte di diritto.

Pertanto il PP – che oltretutto ritiene eccessivo il periodo di 70 anni – prende l'iniziativa di pubblicare i testi di Grazia Deledda e di Luigi Pirandello, i cui diritti scadono oggi 31 dicembre 2006, come atto di impegno civile teso a dimostrare che la SIAE non può burocraticamente e autonomamente decidere un'ulteriore allungamento del periodo di tutela in violazione alla legge attualmente vigente.


A tutti affettuosi e cordiali AUGURI di BUON ANNO a nome del PP

Athos Gualazzi pres. Partito Pirata

prova di trasmissione

Venerdì 1 dicembre sul canale IRC alle ore 21.30 ci troviamo per dibattere:
1)organizzazione locale con l'individuazione di un eventuale referente perogni zona
2) il referente potrebbe:
	a)raccogliere le iscrizioni ad personam
	b)gestire localmente tutto o in parte le quote raccolte
	c)gestire localmente iniziative che naturalmente rispettano il ns manifesto
3) organizzare il sito creando spazi autonomi a gestione locale
4) altre ed eventuali 
il canale è raggiungibile tramite il sito oppure all'indirizzo:
http://www.partito-pirata.it/PiratChat/webchat.html
servers group irc.freenode.net
saluti
athos
p.s. l'invio tramite il modulo è in fase di collaudo, scusate il disturbo

E.C.

Chiedo scusa appuntamento per Venerdì 01/12/2006 ore 21.30

Avviso chat

Venerdì 30 novembre sul canale IRC ci troviamo per dibattere:

1)organizzazione locale con l'individuazione di un referente per
ogni zona

2) il referente potrebbe:
a)raccogliere le iscrizioni ad personam
b)gestire localmente tutto o in parte le quote raccolte
c)gestire localmente iniziative che naturalmente rispettano il ns
manifesto
3) organizzare il sito creando spazi autonomi a gestione locale
4) altre ed eventuali

il canale è raggiungibile tramite il sito oppure all'indirizzo:

http://www.partito-pirata.it/PiratChat/webchat.html

servers group irc.freenode.net

saluti

athos

un'altra informazione:

Ministero della NON verità
Blog ANTIBUFALA di Paolo Attivissimo

 

e' giunto il momento di diffondere la giusta informazione:

Metaportale di informazione indipendente:

logo metaportale

 

Prigioniera del Copyright

Molly Bloom difende i suoi diritti

 

Scaricare NON E' come Rubare

ditelo a loro e non rompeteci...

 

Incubi Urbani

anche i sogni saranno soggetti al copyright

Iniziative da sostenere e divulgare

Un argomento di cui non si parla e che molti ignorano o confondono è la sostanziale differenza fra "collaboratori" e "testimoni" di giustizia. Angelo Greco con il suo libro porta un po' di luce.

Lettera aperta ai Pres. Camera e Senato

Lettera aperta ai Presidenti della Camera e del Senato
e p.c. organi di stampa

Le preoccupanti vicende riguardanti le attivita' di spionaggio perpetrate negli ambienti di Telecom Italia, la scellerata pretesa di governare senza i mezzi e competenze adeguate la piu' grande azienda telefonica italiana, l'assenza delle Istituzioni nel vigilare sulla pratica delle illecite investigazioni da parte dei privati anche in commistione con ambienti dello Stato deviati, evidenziano l'assoluta incapacita' della attuale classe dirigente, pubblica e privata, di comprendere fenomeni complessi quali
l'informatica, le reti e il loro sempre più profondo compenetrarsi nella vita quotidiana.

Questa incapacita', generata dall'ignoranza, non si limita a mettere a repentaglio la struttura economica del paese, il corretto clima competitivo delle aziende in Italia e a livello globale, i risparmi dei cittadini, ma addirittura mina i fondamenti stessi del diritto e del vivere civile, negando -di fatto- il corretto rapporto tra cittadini ed istituzioni, lasciando senza controlli i comportamenti criminali da parte di lobbies di potere piu' o meno occulte e minacciando non solo la privacy, ma la vera e propria intimita' dei cittadini.


Fatal error: Unknown: Cannot find save handler mm in Unknown on line 0